From Rapporto con il Padre e la Madre

Non posso vivere senza di te

  “Non posso vivere senza di te” … ehm … no, grazie. #attaccamento #cozze #mancalaria #fatecostellazionifamiliarichefabene #naturenatura #spazioaldebaran   Ciao a tutti! Saluti liberi by SaraMaite

La preziosita’ di un Papa’

  La preziosità di un Papà è silenziosa, ed è grande per il nostro processo di crescita. Il Papà ha acconsentito a noi accogliendo la nostra discesa animica in questa dimensione mettendo a disposizione il suo seme perchè prendesse corpo nella Terra di nostra Mamma. E in quella spinta sta tutta la nostra forza di…

Sei pronto per guardare oltre la tua maschera?

Ogni volta che un corpo parla, ci racconta di noi, della maschera che abbiamo indossato per proteggerci per tanto tempo. Il corpo lo fa fin dalla nascita, ci parla e si predispone all’avventura della vita prima ancora del nostro incarnarci attraverso il travaso di memorie cellulari. Ogni nostra ferita arriva da lontano e la portiamo…

Dare e ricevere 

Inutile “dare” senza causa con la finalità implicita di “ricevere”: questo “dare” è inficiato all’origine da una pretesa di riconoscimento. Vorrei chiedere ma non riesco. Allora ti do e aspetto che tu mi dia in cambio. L’adulto/bambino ha bisogno, ma non chiede: cosa manca? Voler “ricevere senza imparare a chiedere” bypassa uno sforzo fondamentale che…

Sarò ciò che tu vuoi che io sia…

Continua a ripetere a tuo figlio che è un idiota e lui ti farà contento… Le parole diventano confini, recinti, obiettivi o piste di lancio per i nostri figli… Prestiamo più attenzione a ciò che diciamo con tanta forza! SaraMaite Immagine da web

Come il pane per la Nutella (e il “magnifico” Fedez)

TAKEAWAY: Pane e Cioccolato, Pane e Nutella, amore cieco, dipendenza affettiva, sai chi sei, nozze alchemiche, facendo merenda e ascoltando musica, Margherita dolcevita, Stefano Benni, magnifico Fedez, non esiste prospettiva senza due punti di vista. Facendo merenda, ascoltando musica con mia figlia, mi è partito lo schizzo creativo… Avvertenza1: dai – tu che leggi e…