From Il Femminile e la Donna

Prendere la mamma, accogliere la vita.

Quando tutto il potenziale femminile della nostra famiglia si connette a noi attraverso il nostro gesto di accoglienza della mamma, la nostra vita cambia radicalmente.  “Cara mamma, io sono la piccola e tu sei la grande, tu vieni prima e io vengo dopo”. Il flusso di energia e di amore che dal passato arriva al…

L’incontro con la Madre

In questo video, Massimo Recalcati parla della Madre, di come impariamo a specchiarci in lei prima ancora che nel mondo… nei suoi occhi, fin dal primo momento. Tra le sue mani e braccia, appena venuti al mondo. Il tocco. La presa sicura. Il salvataggio, la protezione. La Creazione ha assegnato a noi donne un compito incredibilmente…

Perchè il femminile sacro è così difficile da incontrare?

Perchè non siamo mai state libere di farlo, la società cui apparteniamo ha dato sempre il potere all’aspetto attivo maschile (loro – degli uomini – e nostro) e lo dico senza recriminazioni, è solo una fotografia della realtà. Libere di essere ricettive, di scegliere di esserlo e lasciando andare il rancore atavico. Accettare di essere…

Dare e ricevere 

Inutile “dare” senza causa con la finalità implicita di “ricevere”: questo “dare” è inficiato all’origine da una pretesa di riconoscimento. Vorrei chiedere ma non riesco. Allora ti do e aspetto che tu mi dia in cambio. L’adulto/bambino ha bisogno, ma non chiede: cosa manca? Voler “ricevere senza imparare a chiedere” bypassa uno sforzo fondamentale che…

Diana e il cervo

“Quando nella tua faretra hai a disposizione solo frecce fatte d’amore per te stesso e per la vita, in unione con l’Uno, tutto ciò che arriva per colpirti, scivola come neve al sole e sorridi con consapevolezza, osservando ciò che ha cercato di scalfirti, e lo ringrazi, sapendo che ti ha fortificato”. by SaraMaite  …

Il Verme – Il Mondo dei Simboli

Una cliente mi raccontava, alcuni giorni fa, di un incubo notturno, verificatosi a cavallo di un periodo di profondo cambiamento. La sua testa brulicava di vermi bianchi che le cadevano nel lavandino come fossero pidocchi… si stava lavando i capelli. E’ stato davvero un incubo? qual è il significato simbolico del verme? e quel lavandino,…

Recensione: “Il Ruolo Femminile”

Caterina disse alla vedova, moglie di Ortensio: “Su, su, vergogna! spiana quella fronte truce e minacciosa, non dardeggiare sprezzante da quegli occhi per ferire il tuo Signore, tuo re, tuo governatore. Sfigura la tua bellezza come il gelo sconcia i prati; distrugge la tua reputazione come il turbine scuote i bei boccioli, e in nessun senso è amabile od acconcia. Una donna irosa è come una fontana intorbidita, fangosa, brutta a vedersi, opaca, priva di bellezza e finché è così, nessuno per quanto a gola secca o assetato, si degna di sorbirne o toccarne una goccia.  Tuo marito è il…