From settembre 22nd, 2017

Mi scusi… com’è umano lei… 

Prenderci colpe non nostre, chiedere scusa inutilmente, ci avvilisce, ci fa chiudere le spalle e ci rende deboli. È come porsi in ruolo di colpevole senza esser responsabili di un accaduto reale. Questi atteggiamenti sono figli inconsapevoli del desiderio di essere accettati. Figli della paura, del rifiuto e dell’abbandono. Possiamo osservarli quotidianamente, nelle relazioni affettive…