Prese di coscienza o scheletri nell’armadio?

maxresdefault
Chi non ha uno scheletro nell’armadio alzi la mano!
Un post in odore di Halloween 😉
Ogni volta in cui contrastiamo e combattiamo una nostra sofferenza cercando di eliminarla o di eliminare il presunto/la presunta responsabile (la parola presunto/a è fondamentale), ingigantiamo la sofferenza e ingigantiamo il peso della situazione.
A volte si decide anche di eliminare noi stessi in modo fisico o virtuale, convinti di risolvere (la famosa: “rinuncia alla prova”).
Osservazione della situazione e capacità di responsabilizzazione, consapevolezza sulle nostre affermazioni interiori:
“io sto male a causa sua”…
Siamo sicuri/e?
Riscriviamola:
“io sto male perchè IO lascio che questa cosa mi tocchi”.
Chiediamoci piuttosto COME MAI, questa cosa ci tocca così tanto… perchè si è aperta quella porta in noi?
Eliminare la presunta causa della mia sofferenza, non fa altro che spostare l’asse spaziotemporale, per non vedere le radici della stessa che, solitamente, le costellazioni familiari ci insegnano essere molto più profonde e lontane di quanto non ci appaiano.
L’essenziale è invisibile agli occhi, ricordate?
Siamo specchi, dietro lo specchio la realtà.
Un aneddoto fresco fresco: una cliente venerdì sera davanti alla rappresentazione di un vero “disastro” dice:
“che faccio? metto la foto del bisnonno in cantina?”.
XD
Voi che dite… risolve il problema?
Gli scheletri nell’armadio sono abitanti molto scomodi nelle nostre case, spostarli in cantina farebbe la differenza?”.
 Un sorriso,
————————–
Immagine da web
Per costellazioni individuali e di gruppo il mio contatto: 3931159019 via sms o whatsapp
Ringrazio la mia scuola www.associazioneaccademia.com

5 commenti

  1. Sicuramente no, la risposta è ovvia. Ma spesso non si ha la forza di reagire e a volte neanche di riconoscerlo lo scheletro! Molto più facile dare le colpe agli altri che a noi stessi!

    Liked by 1 persona

  2. quando hai parlato ti spostarli in cantina ho pensato al film Babadook 😀

    Liked by 1 persona

  3. valemass

    bellissima riflessione! chiara, decisa e profonda (nel senso che tocca proprio il fondo che c’è in ognuno di noi e che si tende a tenere proprio là, in cantina, dove resta e da dove invece va tolto e rispolverato!)
    dico bene?

    Liked by 1 persona

Lascia un Commento, Grazie!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...