Nutrire e liberare gli strati della nostra “cipolla” attraverso le costellazioni familiari

TAKEAWAY: siamo come una cipolla, liberazione da strati di zavorra psicoenergetica e costellazioni familiari, nutrire gli strati energetici, chakra bloccati e consapevolezza, arrivare al centro di noi stessi con le costellazioni familiari e stare bene, counseling energetico, nutrire i chakra con le costellazioni familiari.


Desidero raccontarvi oggi, di come ho potuto osservare nella mia esperienza diretta e personale di questi anni, le costellazioni familiari all’opera nel consentire all’individuo di liberarsi dei vari strati di zavorra energetica presenti da tempi spesso  incredibilmente lontani, con amore e consapevolezza e rispetto delle necessità di elaborazione interiore di ognuno.

Lo “strumento costellazioni”, consente di navigare interiormente proponendoci l’osservazione di immagini spesso mai percepite, immagini che sciolgono l’amore ferito dentro di noi, le insicurezze cristallizzate, le credenze relativamente a determinate situazioni, iniziando a togliere i veli che ci coprono gli occhi della mente e del cuore.

Possiamo vedere raffigurata la loro funzione attraverso il percorso dei chakra ed immaginare noi stessi la nostra vera essenza, al centro di questa cipolla, proiettati verso l’alto, verso nuovi traguardi di conoscenza di noi.

Immaginiamo la nostra pulizia interiore come fosse un viaggio per raggiungere il nostro centro, dove staremo finalmente bene in nostra compagnia e saremo in grado di liberare energie nuove e molto più Alte.

La cipolla come simbolo, quella che ho disegnato per voi (non ridete!!!), a questo fine ci fornisce una rappresentazione decisamente calzante e di immediata comprensione.

Sottolineo inoltre ancora una volta, come questo processo sia sempre graduale e ben rapportato alla capacità dell’individuo di affrontare se stesso.

Come si evince dall’immagine, nessuno strato è nettamente separato dall’altro dentro di noi, ogni strato compenetra e nutre l’altro e di volta in volta il lavoro che operiamo ripulisce e dona energia ad una parte, uno strato, di noi che prima era intaccata da credenze e irretimenti.

Liberare uno strato significa liberare nutrimento per gli strati adiacenti, innescare un meccanismo virtuoso che porta alla ricerca della nostra essenza, alla crescita continua e a una vita vissuta con consapevolezza sempre maggiore e in apertura verso gli altri.

by SaraMaite

Lascia un Commento, Grazie!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...