Lo Spirito di Waconda – Indiani Omaha, America Settentrionale

Scroll down to content

Al principio, tutte le cose erano nello spirito di Waconda.

Tutte le creature, anche l’uomo, erano spiriti. Esse si muovevano attraverso lo spazio, fra la terra e le stelle, tese alla ricerca di un luogo ove potessero arrivare all’esistenza corporale. Salirono sino al Sole, ma il sole non era la sede adatta alla loro dimora. Salirono alla Luna e trovarono che anch’essa  non poteva servire alla loro dimora.

Scesero allora sulla Terra e videro che era tutta coperta di acqua. Si mossero fluttuando per l’aria, verso settentrione, levante, meridione e ponente, ma non riuscirono a trovare terra asciutta.Grande fu la loro amarezza ed il loro sconforto.

All’improvviso, dal mezzo della distesa dell’acqua, si elevò una roccia enorme. Un incendio immenso deflagrò, e le acque scagliate verso l’alto divennero nubi.

Apparve la terra asciutta; le erbe e gli alberi spuntarono. Le schiere degli spiriti discesero e divennero carne e sangue. Si nutrirono dei grani, delle erbe e dei frutti degli alberi. La terra vibrò tutta delle loro grida di giubilo e di gratitudine a Waconda, il creatore di tutte le cose.

Indiano Omaha

Tratto da: “Le grandi esperienze religiose”,
Edipem, Novara, 1974, a cura di Maurilio Adriani

Grazie a http://www.farwest.it per l’immagine.

Lascia un Commento, Grazie!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: